FIORI DI BACCO – VERMENTINO NERO LUNAE

Tempo di Covid 19 che continua ad impedire di vederci e degustare insieme il nettare di bacco che come sapete è elemento strettamente legato oltre che al piacere anche alla socialità ed alla condivisione.

Ed allora perchè non suggerire qualche rimedio rilassante, ricostituente ed antidepressivo che ci permetta di affrontare meglio lock down vari, smart working, “residenze coatte”, etc, ?

Detto fatto!!  Vi propongo un primo “fiore” nella speranza che abbia effetto e che apprezziate l’iniziativa:

Il vermentino nero nella versione delle Cantine Lunae di Bosoni, situate in Lunigiana sui Colli di Luni (antica città di Luni), tra il fiume Magra e alpi Apuane. La provincia è La Spezia ma siamo al confine con le toscane Massa e Carrara.

Il vermentino nero è un vecchio vitigno autoctono della zona ( al momento non si conoscono parentele o discendenze) , abbandonato nel dopogerra per la scarsa resa e resitenza a muffe e malattie ma in grado di dare degli ottimi vini.

Sono pochi i produttori che coraggiosamente hanno reimpiantato il vitigno ed iniziato a produrne vini, in genere in purezza. Tra questi la famiglia Bosoni, nota soprattutto per i suoi vermentini bianchi ( l’etichetta nera tra i migliori italiani).

Devo il riassaggio e la riscoperta di questo vino ad un corsista ed amico che me ne ha fatto dono e che ringrazio ancora una volta..

Ma veniamo al vino:

Colore rosso rubino intenso, corredo aromatico armonico e complesso tra frutti rossi ( marasca, fragoline di bosco, qualche sentore di melograno), erbe aromatiche mediterranee, ginestra, fiori rossi e qualche nota speziata.

Bocca pienamente coerente col naso: avvolgente al punto giusto, buona acidità e freschezza, note saline, tannini maturi e delicatissimi con finale leggermente e piacevolmente amarognolo e buona persistenza.

Un bel vino, eclettico che a mio avviso si può abbinare dalla zuppa di pesce ( in fondo le vigne sono di fronte al mare), ai testaroli pesto e pecorino ( tipici della zona), alle carni bianche saporite ed aromatizzate e naturalmente alle rosse.

Se lo trovate vi consiglio di assaggiarlo …non ve ne pentirete!!

P.S. I Bosoni ne fanno anche una versione rosata  “Mea Rosa” , classificabile a mio avviso tra i migliori rosati italiani e che vi consiglio allo stesso modo, di assaggiare.

MEA ROSAS