Degustazione vini Bio del FRIULI in abbinamento con cibi locali

logo-venchiarezza-dark

Degustazione di due bianchi ed un rosso, caratteristici nonché massime espressioni del territorio friulano :

il tradizionalissimo e famossissimo Tocai o Tai del Friuli che ora dopo la contesa sul nome vinta dagli ungheresi con il loro Tokaji (vino del tutto diverso dal primo ed in genere dolce), ha perso il proprio storico nome in favore del più generico “friulano” ma non le sue qualità di freschezza, frutto e struttura che lo piazzano tra i migliori bianchi italiani. Abbineremo questo vino con il friulanissimo prosciutto di San Daniele tagliato a mano a cura della formaggeria Loreti di piazza Epiro (Roma).

Seguirà la degustazione del Sauvignon, vitigno internazionale, ma  che nel Friuli e nel Trentino raggiunge livelli di eccellenza con caratterizzazione tutta italiana. Fresco, erbaceo con note fruttate, dotato di una buona struttura e persistenza ed assolutamente versatile negli accostamenti  con il cibo. Un grande abbinamento con timballino di riso agli asparagi.

Seguirà un assaggio del “Frico”, classicissimo piatto della cucina friulana a base di patate, cipolla e formaggi vari (tra cui spicca il Montasio) e a cui non si può non abbinare un altro classico e tipico vino originario del Friuli : il Refosco dal peduncolo rosso, la migliore e più elegante espressione di vino nella famiglia dei refoschi.   Un vino rosso granato con riflessi violacei. Aroma intenso e fruttato, con prevalenza  di mora e frutti di bosco. In bocca mostra un buona struttura, sapidità e tannini eleganti.

Infine “dolce” sorpresa dal Friuli Orientale : la Gubana di logo-newazienda storica di San Pietro al Natisone; un dolce che contiene in sè il suo …bere.

 

images 5

 

L’azienda Agricola Venchiarezza di Cividale nel Friuli produce i tipici vini del territorio e quindi oltre ai tre sopra citati, Ribolla Gialla, Chardonnay, Pinot Grigio ( altra eccellenza del Friuli) , cabernet franc, schioppettino e altri tra cui un metodo classico pas dosé di Ribolla e Chardonnay. Situata su terreni morenici, poveri ma che tanto danno ai vini in freschezza e sapidità, conduce  da tempo un’agricoltura biologica con uso, in alcuni casi, di lieviti naturali.

I vini risultanti sono tutti di buona qualità e di grande eleganza e con un ottimo rapporto qualità prezzo.